Ebbene sì, oggi é la Festa della Donna, con la “D” maiuscola.
Purtroppo, come tutte le feste, durante gli anni questa ricorrenza ha assunto sempre più caratteri commerciali, ma è necessario ricordarsi il vero significato profondo di questa giornata. 

La Giornata internazionale della donna (comunemente definita Festa della donna) ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui sono ancora oggetto in molte parti del mondo.
Questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia nel 1922, dove si svolge ancora oggi.

Per celebrare tutte le donne della mia famiglia ho voluto realizzare questa torta mimosa, simbolo di forza, bellezza e perfezione.
A voi la ricetta.

INGREDIENTI per il Pan di Spagna dal diametro di 26 cm:

– 5 UOVA-180 GR DI FARINA 00
– 180 GR DI ZUCCHERO
– 1 STECCA DI VANIGLIA
– SALE Q.B.
– SUCCO DI ANANAS Q.B.

PROCEDIMENTO:

Iniziate la preparazione del pan di Spagna dividendo i tuorli dagli albumi.
Montate questi ultimi a neve ben ferma e metteteli da parte. In una ciotola montate per almeno 10 minuti i tuorli con lo zucchero, fino a che non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso. Se il filo di pasta scrive, allora il composto è montato al punto giusto. Aggiungete poi le chiare montate a neve, amalgamando dal basso verso l’alto. Unite poi la polpa della stecca di vaniglia e la farina, poco alla volta. Mescolate delicatamente con il cucchiaio di legno per incorporare il tutto alle uova.

Versate l’impasto in uno stampo rotondo dal diametro di 26 cm, precedentemente imburrato e infarinato.
Cuocete il vostro pan di Spagna in forno già caldo, preriscaldato a 160° per 20/25 minuti. Lasciatelo raffreddare benissimo prima di tagliarlo.

NOTA BENE: a me un pan di Spagna solo non è bastato quindi ne ho fatti due e poi li ho entrambi tagliati a metà! 

INGREDIENTI per la chantilly pura:

– 2,5 DL DI PANNA FRESCA
– 30 GR DI ZUCCHERO A VELO
– 1 BARATTOLO DI ANANAS SCIROPPATO 

PROCEDIMENTO: 

Lasciate la panna in frigorifero almeno 2 ore: dovrà raffreddarsi a 4°.
Versatela in una ciotola freddissima che metterete  a sua volta in una ciotola più grande con del ghiaccio tritato. Sbattete energicamente con la frusta a mano oppure con le fruste elettriche a velocità media.
Quando la crema si addensare e incomincia a montare, aggiungete lo zucchero a velo versandolo a pioggia.
Smettete di lavorare la crema quando è ben densa.

Tagliate l’ananas sciroppato, tenendo da parte il succo, e mischiatelo a metà della vostra crema. L’altra metà lasciatela in una ciotola a parte : vi servirà per coprire la vostra torta completamente. 
Lasciate riposare la vostra chantilly in frigorifero per una mezz’oretta. 

Nel frattempo tagliate i vostri Pan di Spagna a metà e con i 4 dischi, ottenete 4 cerchi dalla diversa grandezza, dal più grande al più piccolo.
Io il più grande l’ho fatto di 18 cm, mi sono poi regolata di conseguenza.
Con le parti che vi avanzano tagliate dei cubettini piccoli, i quali ricorderanno il fiore della Mimosa.

Prendete il primo cerchio di pan di Spagna e bagnatelo con il succo dell’ananas sciroppato. Versate poi la crema con i pezzettini di ananas, livellatelo bene e continuate così per i vari strati. Terminati tutti i cerchi di pan di Spagna, con la chantilly senza ananas e una spatola, coprite per bene tutta la torta fino ai bordi: vi servirà per far attaccare bene i quadrettni alla torta. Sistemate quindi i cubetti ovunque, non importa che siano perfetti, il risultato finale sarà spettacolare!

Tenete la vostra torta Mimosa in frigorifero e che sia la festa della donna sempre, ogni giorno!


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.