No, non è una torta fatta di mozzarella e pomodoro e non è neanche un secondo piatto della tradizione. La torta caprese è quanto di più cioccolatoso, burroso e umido ci possa essere in Italia nel panorama delle torte. E voi che leggete, da buoni emiliani potreste ribattere parlandomi della tenerina, che io stessa amo molto. E infatti, avete ragione, anche la tenerina è una torta tutta cioccolato e burro, ma la differenza con la caprese è che quest’ultima ha al suo interno una buona quantità di farina di mandorle, che gli conferisce un profumo ed un gusto unico al mondo.

Una leggenda narra che il Re di Napoli sposò una principessa austriaca la quale desiderava continuare ad assaporare la Torta Sacher. Fu così che i cuochi del palazzo reale, tentando di riprodurre la tanto amata torta della principessa, idearono la caprese.

Ma c’è anche un’altra storia, forse più veritiera che parla di un cuoco, il quale dimenticò nella torta al cioccolato e mandorle di mettere la classica farina, così nacque questo dolce croccante fuori ma tenero dentro.

Andrebbe, secondo la ricetta originale, realizzata nello stampo da pastiera, ma in mancanza, andrà benissimo anche una tortiera del diametro di 18/20 cm.

Ingredienti:

  • 185 gr di mandorle o farina di mandorle
  • 125 gr cioccolato fondente
  • 125 gr di burro
  • 125 gr di zucchero semolato
  • 3 uova
  • 1 tazzina da caffè di rum scuro

Procedimento:

  1. Sciogliete a bagnomaria o con il microonde il burro e il cioccolato insieme e lasciateli raffreddare.
  2. Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma con 45 gr di zucchero presi dal totale.
  3. In un’altra ciotola montate invece i tuorli con il restante zucchero per almeno 5 minuti.
  4. Unite ora il composto di burro e cioccolato e montate il tutto fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.
  5. Con una spatola incorporate ora la farina di mandorle (se avete le mandorle intere vi basterà frullare fino ad ottenere appunto la farina) al composto di tuorli e cioccolato.
  6. Ad ultimo unite gli albumi dal basso verso l’altro per non smontare il tutto.

Preriscaldate il forno a 180°.

Imburrate una teglia del diametro di 18 cm e versate il composto. Cuocete la torta caprese per 35 minuti, non di più. Dovrà risultare bella umida all’interno e con una crosticina in superficie, come vedete nella foto.

Prima di sformarla dallo stampo mi raccomando, lasciatela raffreddare bene!

Piccola postilla: di ricette sulla torta caprese ce ne sono a bizzeffe, questa è quella che faccio io, non è ne meglio ne peggio di altre, quindi, se avete altri consigli o varianti sono tutte ben accetti!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *