Diciamocelo, quando le vediamo nelle vetrine delle pasticcerie ci viene subito l’acquolina in bocca! Le tartellette con crema pasticcera e frutti rossi sono un goloso spuntino o una coccola da gustare al mattino appena svegli.
Come impasto ho usato una base neutra, non la classica pasta frolla, tant’è che potrete farcire le vostre tartellette anche con spume salate e originali! 

INGREDIENTI

Per la base:
– 250 GR DI FARINA 00
– 65 GR DI BURRO
– 1 DL DI ACQUA
– 1 TUORLO
– SALE Q.B.

Per la crema pasticcera:
– 500 ML DI LATTE FRESCO INTERO
– 4 TUORLI
– 125 GR DI ZUCCHERO
– SCORZA DI 1 LIMONE
– 40 GR DI FARINA 00
– 1 BACCA DI VANIGLIA
– LAMPONI/ RIBES Q.B.

PROCEDIMENTO:

Impastate velocemente la farina e il burro ammorbidito a temperatura ambiente con l’acqua, il tuorlo e un pizzico di sale. Non appena gli ingredienti saranno ben amalgamati, formate una palla e ponetela a riposare in frigorifero, avvolta nella pellicola trasparente, per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparate la crema pasticcera: mettete sul fuoco un pentolino con il latte, la scorza del limone e la vaniglia. In una ciotola cominciate a sbattere le uova con lo zucchero e pian piano incorporate anche la farina setacciata.
Appena il latte sfiora il bollore versatelo a filo nella ciotola con le uova mescolando delicatamente con una frusta a mano per eliminare i grumi. Una volta trasferito tutto il latte versate il tutto nella pentola e rimettete sul fuoco sempre continuando a mescolare. Quando avrete ottenuto la giusta consistenza (ci vorranno circa 5 minuti) spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la crema.

Tirate l’impasto fuori dal frigo e stendetelo con il mattarello fino a raggiungere lo spessore di 1 cm. Prendete degli stampi da tartellette, coppate dei cerchi sull’impasto e mettete ogni cerchio sullo stampo a testa in giù.
Cuocete le tartellette per circa 20 minuti a forno statico, preriscaldato a 180º.

Aspettate che si raffreddino, prendete una sac a poche e riempitele con la crema pasticcera preparata precedentemente.
Io le ho decorate con lamponi e ribes ma potete assolutamente sbizzarrirvi come più vi piace.
Una volta preparate tutte le tartellette, conservatele in frigorifero. 


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.