Gli strichetti sono una tipica pasta all’uovo di Bologna e dintorni e spesso vengono cucinati durante la settimana e, immancabilmente, la domenica con il ragù di prosciutto e piselli.

Gli strichetti alle alici sono un po’ più originali e hanno un gusto difficilmente dimenticabile! L’impasto è colorato con del cacao amaro che non darà propriamente il sapore, ma renderà il tutto più rustico e grezzo, ovviamente in senso buono! Il condimento poi, che richiama la pasta alla norma siciliana, è un turbinio di sapori dato dalle melanzane, dal caciocavallo e delle alici sott’olio che si scioglieranno lasciando un immancabile sapore.

Vediamo, quindi, come prepararli.

INGREDIENTI x 2 PERS:per la pasta:

– 1 UOVO
– 100 GR  DI FARINA 00
– 1 CUCCHIAINO DI CACAO AMARO
– 1 PIZZICO DI SALE

per  il condimento:
– 1 MELANZANA
– 4 ALICI
– 2 CUCCHIAI DI CONCENTRATO DI POMODORO
– 50 ML DI OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
– 10 GR DI CACIOCAVALLO
– 1 CUCCHIAINO DI SALE GROSSO

PROCEDIMENTO:

Per preparare gli strichetti alle alici per prima cosa realizzate la pasta all’uovo impastando insieme 1 uovo, 100 g di farina 00, un pizzico di sale e un cucchiaino di cacao amaro.

Formate una palla ben liscia e omogenea e tiratela con il mattarello o la macchina apposita per la sfoglia. La pasta all’uovo dovrà avere lo spessore non più grande di mezzo millimetro! Come si dice a Bologna, dovrete vedere attraverso la sfoglia.

Tagliate la pasta stesa in varie strisce e queste ultime dividetele in piccoli rettangoli. Stringete o, per meglio dire, pizzicate il centro di ogni rettangolino; in questo modo vi verranno i vostri strichetti! 

Una volta realizzati tutti gli strichetti, teneteli da parte o, nel caso fosse molto caldo, riponeteli in un vassoio in frigorifero.

Nel frattempo cominciate a cuocere il condimento: tagliate la melanzana a cubetti piccoli e fate rosolare uno spicchio di aglio in una padella con abbondante olio extravergine di oliva. Mi raccomando, olio abbondante poichè all’interno dovranno friggere i cubettini di melanzana! Una volta messi i cubetti di melanzana in padella fateli friggere per 5 minuti e al termine togliete lo spicchio di aglio: in questo modo avrà rilasciato solo il suo buon sapore senza però bruciarsi ulteriormente e di conseguenza rimanere indigesto.

Prendete 4 alici sott’olio e fatele sciogliere nella padella con le melanzane e dopo un paio di minuti aggiungete anche il concentrato di pomodoro (se necessario stemperatelo con un goccio di acqua!). Intanto che il sugo si forma e si tira, mettete a bollire l’acqua e quando è pronta buttate prima un cucchiaino di sale grosso e subito dopo la pasta fresca. Essendo appena fatta, giusto il tempo di un minuto e sarà già da scolare. Scolate la pasta e mettetela nella padella a fuoco spento per mantecarla a dovere.

Impiattate e grattugiate delle scaglie di caciocavallo o caciotta sarda. Attenzione!! Il sugo è molto saporito, per questo motivo non ho aggiunto sale nella padella! Provate la versione con le zucchine al posto delle melanzane… non ve ne pentirete!

Se vi avanza della pasta fresca non cotta, fatela asciugare bene in frigorifero e successivamente formate dei sacchetti e riponeteli in freezer pronti per essere utilizzati.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *