Premetto subito una cosa: non so se sia la ricetta originale, non so se i passaggi siano quelli tradizionali e non so nemmeno se sia giusto realizzarla così o no.
Questa è la ricetta che ho voluto realizzare, dopo essermi documentata e dopo aver letto numerose preparazioni a riguardo.
Io ho voluto comprare l’apposita “Paellera”, la padella per, appunto, realizzare questo famosissimo primo piatto spagnolo, ma basterà anche una semplice padella ampia dai bordi bassi e il risultato sarà comunque ottimo.

Ma bando alle ciance, la ricetta è lunga e con molti passaggi per cui INIZIAMO!

INGREDIENTI X 3 PERSONE:

– 2 CALAMARI
– 1 KG DI COZZE
– 2 ETTI DI GAMBERETTINI PICCOLI PULITI
– 10 MAZZANCOLLE
– SPEZIE PER PAELLA (cumino, curcuma, paprika, peperoncino, zafferano)
– 250 GR DI RISO RIBE O BOMBA
– ACQUA CALDA
– 2 SPICCHI DI AGLIO
– 1 SCALOGNO
– PREZZEMOLO
– OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA Q.B.
– SALE Q.B.
– 200 GR DI PASSATA DI POMODORO
– 200 GR DI PISELLI IN SCATOLA
– 1 PEPERONE ROSSO

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa preparate in anticipo le cozze, così da averle già pronte all’uso.
Pulitele accuratamente e toglietegli la classica “barbetta”. Lasciatele spurgare una mezz’oretta in acqua fredda e sale e poi sciacquatele bene.

In una padella (non quella per paella) mettete un goccio di olio extravergine di oliva, uno spicchio di aglio e del prezzemolo tritato e buttate le cozze.
Dopo cinque minuti, o quando saranno tutte aperte toglietele dalla padella e tenete l’acqua che avranno fatto da parte: servirà per il brodo!

Nella stessa padella scottate le mazzancolle per 5 minuti e anch’esse mettetele da parte. Sgusciatene alcune e mettete le teste in un pentolino con l’acqua delle cozze e altra acqua. Con questi ingredienti si formerà il vostro brodo di pesce!

Ricapitolando, di pronto avrete: cozze, mazzancolle e brodo!

Ora è il momento di utilizzare la PAELLERA!
Soffriggete in due cucchiai di olio uno scalogno tritato precedentemente e uno spicchio di aglio. Intanto pulite i calamari (potete chiedere anche al pescivendolo, voi ricordatevi di togliergli l’occhio e la pellicina viola!) e tagliateli a rondelle. Togliete lo spicchio di aglio e buttate i calamari.

Dopo 10 minuti unite la passata di pomodoro e il brodo (ATTENZIONE: PROPORZIONE RISO/BRODO 1:3, una tazza di riso, 3 di brodo!). Vi consiglio di non metterlo tutto subito e tenerne un pochino da parte se dovesse servire alla fine. Lasciate andare il tutto per 5 mniuti, a questo punto potrete unire il riso e le spezie tipiche della paella.

Il riso tipico è il RIBE o BOMBA, due qualità che assorbono bene l’acqua senza scuocere e  che ho trovato al Natura sì, non nei normali supermercati. In mancanza, il riso italiano che si avvicina di più è l’Arborio.
Passiamo alle spezie per Paella: io ho utilizzato il mix per Paella della Cannamela, facilmente reperibile in tutti i supermercati, ma in mancanza di quello potrete tranquillamente utilizzare:
1 cucchiaino di praprika dolce
1 peperoncino secco sbriciolato
1 cucchiaino di zafferano
1 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di curcuma

NOTA BENE: la paella non si deve mai mescolare con un cucchiaio, ma scuotendo il tutto con movimenti ondulatori dei due manici laterali.

Lasciate cuocere il riso e dopo 10 minuti unite il peperone rosso precedentemente tagliato a pezzettini piccoli. Dovrà cuocersi, ma non “spappolarsi”!

Il riso che ho utilizzato cuoce 24 minuti, ma comunque controllate sempre la cottura assaggiandolo. Se si asciuga troppo presto, unite altro brodo. A cinque minuti dalla fine della cottura unite i piselli in scatola, i gamberettini freschi
(cuociono molto in fretta)  e date un’ultima scossata con i manici.

All’ultimo mettete le cozze in parte sgusciate e in parte con guscio per la decorazione e le mazzancolle ( sono tutte già cotte, non serve metterle molto prima o rischierebbero di scuocere).

Una volta cotta, lasciate la Paella riposare 5 minuti. Servitela accompagnandola con una gustosa Sangria o un ottimo vino bianco/rosato.

Spero di essere stata chiara, o almeno di avervi fatto capire come procedere.
Per qualsiasi chiarimento, scrivetemi!


4 commenti

stefania.fiorellino · Luglio 7, 2017 alle 4:12 pm

Complimenti la farò presto! Una cosa non mi è chiara… delle spezie della cannamela quanto ne hai messe? Un cucchiaio?

TrattoriaACasaMia · Luglio 13, 2017 alle 6:18 pm

ciao Stefania! scusa per il ritardo nella risposta! Di spezie cannamela ci metto tutto il sacchettino di spezie per paella, è un preparato cannamela che trovi comodamente in tutti i supermercati!

stefania.fiorellino · Luglio 14, 2017 alle 3:43 pm

Si si l'ho già comprata ? volevo solo sapere la quantità usata. Perché tutta la bustina mi sembrava un pochino troppa. ? grazieeee

TrattoriaACasaMia · Luglio 14, 2017 alle 4:57 pm

Se magari la preferisci meno saporita anche metà dovrebbe bastare ma per la quantità una bustina è adeguata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *