Chi è andato o va tutt’ora spesso in UK, come la sottoscritta, non può non aver mai mangiato questi biscotti.

Siccome amo, ma nel vero senso della parola, questi biscotti, vi lascio qualche riferimento culturale, per piccole curiosità.

Gli Shortbread sono originari della Scozia e vengono di norma ad essa associati. Tuttavia sono molto popolari in tutto il Regno Unito e in generale nei paesi del Nord Europa. Il nome Shortbread si riferisce alla particolare friabilità di questi biscotti (short infatti è un termine in disuso per definire friabile). La versione scozzese comunque è quella più conosciuta in tutto il mondo e Walkers Shortbread Ltd ne è il maggiore esportatore.

Semplici e pochi ingredienti caratterizzano questi tipici biscotti, che accompagnati con un buon tea (detto all’inglese!) vi faranno passare dei pomeriggi dolcissimi.

Ingredienti:

  • 142 gr di burro salato a temperatura ambiente
  • 70 gr zucchero a velo
  • 3 gr di sale (solo se il burro utilizzato non è salato)
  • 180 gr farina 00
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento

Per prima cosa lasciate il burro a temperatura ambiente. Come potete notare in questa ricetta gli ingredienti sono pochi, per cui la bontà dei biscotti è determinata dalla qualità degli ingredienti utilizzati. Vi consiglio di usare un burro buono, magari leggermente salato per aumentare il contrasto e la golosità!

Con l’aiuto di una planetaria e della frusta a k unite il burro e lo zucchero a velo fino a creare una cremina. Se il burro non è salato, a questo punto unite anche il sale e l’estratto di vaniglia. Ad ultimo unite la farina.

Realizzate con l’impasto un rettangolo e ponetelo in frigorifero a rassodare per 40 minuti (altrimenti l’impasto sarebbe molto difficile da lavorare per l’enorme quantità di burro).

Una volta sodo, tagliate il rettangolo in pezzi della larghezza di mezzo centimetro più o meno, sta a voi vedere se vi piacciono più sottili o più grandi.

Disponete gli sghortbread su una placca del forno con carta antiaderente e su ogni biscotto realizzate i classici “buchi” con l’aiuto di una forchetta o di uno stuzzicadenti.

Cuocete gli Shortbread in forno statico, preriscaldato a 175° per 10, massimo 12 minuti.

Una volta cotti, tirateli fuori, saranno molto molli, ma non preoccupatevi, si dovranno raffreddare e saranno perfetti!


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.