Ebbene sì, vi ho dimostrato con la torta di tagliatelle che la pasta all’uovo diviene utile anche nelle preparazioni di pasticceria. Sono convinta che molti di voi sapranno farla benissimo, tuttavia tenere a mente la ricetta non fa mai male!
La pasta all’uovo o pasta sfoglia, come viene comunemente chiamata qui in Emilia Romagna, viene lavorata appunto da quelle che denominiamo “sfogline”, le quali armate di mattarello e spianatoia creano gustosi formati di pasta da accompagnare a sughi casalinghi e ricchi di storia.
Veloce ed economica, ecco la pasta sfoglia!

INGREDIENTI:

– 100 GR DI FARINA 00
– 1 UOVO

La proporzione è sempre 1:1.
Se volete realizzare due etti di sfoglia metterete 200 gr di farina e 2 uova, per tre etti serviranno 300 gr di farina e 3 uova e così via.

PROCEDIMENTO :

Setacciate e disponete la farina a fontana sul piano di lavoro e al centro rompete l’uovo. Cominciando dall’interno, mescolate l’uovo con una forchetta o con un cucchiaio, prendendo man mano la farina dai bordi.
Lavorate poi con le mani l’impasto amalgamando tutta la farina che si trova sul piano.

Avvolgete dunque la pasta ottenuta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per circa 1 ora in un luogo fresco e asciutto. 
Dopo il riposo, la pasta fresca risulterà più morbida ed elastica: preparatevi  quindi a stenderla.
Infarinate il piano di lavoro e lavoratela con il mattarello creando formati di pasta differenti a seconda dell’utilizzo che volete farne!


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.