Quella che vi presento oggi è una di quelle focacce che non smetterete di mangiare finché non sarà finita tutta. Ve lo posso assicurare perché per me è così e sfido chiunque a dire il contrario!

La bellezza di questo impasto, molto idratato e estremamente versatile, è che potete trasformarlo nella base per una pizza, basterà solo aggiungere mozzarella, pomodoro o quello che più vi piace e tac, la cena è pronta.

Ma non vi trattengo ulteriormente con le chiacchiere, diamo il via alla ricetta!

Ingredienti:

  • 400 ml acqua tiepida
  • 500 gr di farina 1 o 2
  • 25 gr lievito di birra fresco
  • 6 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di sale
  • 50 gr olio EVO
  • sale grosso e olio per condire

Procedimento:

Nella planetaria versate i 400 ml di acqua tiepida, unito ad essa lo zucchero e scioglietevi dentro il lievito di birra. Aggiungete l’olio extravergine di oliva a filo e a poco a poco anche la farina. Non preoccupatevi se l’impasto vi sembrerà appiccicoso e non si formerà la classica palla, DEVE essere cosi!

Ad ultimo aggiungete il cucchiaio di sale e amalgamate per 5 minuti il tutto fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e appiccicoso.

A questo punto non travasate l’impasto ma lasciatelo nella medesima ciotola in cui lo avete lavorato e, coprendolo con un canovaccio, lasciatelo riposare due ore e mezza nel forno spento con solo la luce accesa.

Una volta raddoppiato il composto, trasferitelo su una spianatoia con spolverata farina di semola, realizzate delle pieghe per rinforzare il vostro impasto e ponetelo su una teglia rettangolare 30×40 unta bene di olio.

Stendete il vostro impasto ungendovi le mani per facilitare l’operazione e lasciatelo nuovamente riposare per 40 minuti. Non vi preoccupare se man mano che lo stendete si “ritrae”, dopo la seconda lievitazione lo sistemerete!

Passata anche la seconda lievitazione, spennellate la superficie di olio, aggiungete sale grosso e infornate a forno be caldo a 220° per 20/25 minuti.

Se la volete fare come base per la pizza, invece, non mettete sale e olio, ma spalmate la conserva di pomodoro e dopo dieci minuti di cottura aggiungete la mozzarella!

Categorie: Sfiziosità salate

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *