Avete presente quando nella dispensa vi ritrovate tre o quattro sacchetti di farine diverse già aperti, ma con poco prodotto all’interno di ognuno? 
Ovviamente, in questi casi, bisogna necessariamente trovare una ricetta che possa unire i differenti tipi di farine per liberarsene e non dover vedere più i “pochettini” dentro l’anta della cucina!
Quella che vi propongo oggi è la focaccia svuota farina, come la chiamo io!
Avevo un po ‘ di integrale, 50 gr di grano saraceno e un po’ di farina di manitoba da finire: et voilà, la focaccia alle tre farine e venuta fuori!

Prendete carta e penna e segnatevi questa ricetta, la semplicità vi ripagherà con l’enorme profumo che si sprigionerà in tutta la vostra cucina!

INGREDIENTI :

-200 GR DI FARINA DI MANITOBA (0)
-100 GR DI FARINA INTEGRALE
-200 GR DI FARINA DI GRANO SARACENO
-365 GR DI ACQUA TIEPIDA
-1 CUCCHIAIO DI MIELE DI ACACIA
-10 GR DI LIEVITO DI BIRRA
-1/2 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO
-9 GR DI SALE-OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA Q.B. 
-1 RAMETTO DI ROSMARINO-SALE GROSSO Q.B.

PROCEDIMENTO :

Sciogliete in 30 gr di acqua presa dal totale il lievito di birra e mezzo cucchiaino di zucchero. Mescolate fino a che non si sia sciolto tutto il lievito.

Nel frattempo, in una ciotola capiente, miscelate le tre farine e aggiungete l’acqua rimanente,  il miele e il composto di acqua-zucchero-lievito.
Con l’aiuto di un cucchiaio amalgamate tutti gli ingredienti.
Ad ultimo unite anche il sale.
Non dovrete mescolare con le mani, sarà sufficiente un cucchiaio: non dovete ottenere una palla liscia e omogenea, bensì un composto ancora appiccicoso.

Staccate il cucchiaio dall’impasto, coprite la ciotola con una pellicola e ponete il tutto in un luogo caldo e riparato dalle correnti d’aria (va benissimo anche forno acceso solo con la luce, la temperatura deve essere di 26/28° al fine di ottenere una corretta lievitazione).

Lasciate lievitare la focaccia per 2/3 ore fino a che l’impasto non sarà triplicato di volume. A questo punto coprite una teglia rettangolare con la carta forno avendo cura di ungerla ugualmente con un cucchiaio di olio.

Capovolgete la ciotola con l’impasto sulla teglia e con le mani leggermente unte distribuitelo senza “stressarlo” troppo e senza rompere i futuri alveoli.
Distribuite sopra alla focaccia il rosmarino precedentemente lavato, il sale grosso e due cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Infornate a forno statico, preriscaldato, a 200 ° per circa 20 minuti. 
Servitela con salumi o quello che più vi piace! 


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.