I Brownies sono un dolcetto tipico degli Stati Uniti d’America. 

Il nome brownie è comparso per la prima volta nel Boston Cooking School Cookbook, nel 1896, dove vengono descritti come piccole torte cucinate con della melassa. L’origine del dolce si pensa che sia statunitense e il nome deriva dal colore scuro.
Esistono varie versioni sull’origine del dolce, una che racconta di un cuoco sbadato che dimenticò di mettere il lievito nella torta al cioccolato che stava preparando; mentre un’altra vorrebbe individuare l’origine del brownie al Palmer House Hotel di Chicago durante la World’s Columbian Exposition del 1892. Infine c’è chi sostiene che Bertha Palmer chiese un dessert che non sporcasse le mani da poter riporre nelle scatole da pranzo. 

Possono essere fatti con vari ingredienti, ma uno dei più classici abbinamenti è quello cioccolato fondente e nocciole. Io ho aggiunto anche due cucchiai di sciroppo d’acero per donare a questi dolcetti un tocco ancora più americano!

INGREDIENTI:

-50 GR DI NOCCIOLE PELATE
-150 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE
-100 GR DI BURRO 
-100 GR DI FARINA 00
-150 GR DI ZUCCHERO A VELO
-20 GR DI CACAO AMARO
-2 UOVA-1 BACCA DI VANIGLIA
-2 CUCCHIAI DI SCIROPPO D’ACERO
-SALE

PROCEDIMENTO:

Fate tostare le nocciole e una volta fredde tritatele nel mixer grossolanamente. Spezzettate il cioccolato fondente in una ciotola e fatelo fondere a bagnomaria. Successivamente unite il burro ammorbidito e tagliato a pezzettini. Mescolate il tutto finché non si sarà sciolto. Togliete il tutto dal fuoco e fate raffreddare.

Setacciate in una ciotola la farina, lo zucchero a velo e il cacao, poi unite le uova precedentemente omogeneizzate con una forchetta, facendole scendere a filo. Lavorate il tutto con una frusta a mano. Aggiungete il cioccolato e il burro fusi, la polpa della bacca di vaniglia incisa e raschiata, un pizzico di sale e lo sciroppo d’acero (facilmente reperibile in tutti i supermercati). Sbattete il composto sempre con la frusta a mano finché tutti gli ingredienti saranno perfettamente amalgamati. Unite le nocciole e mescolate con un cucchiaio.

 Trasferite il composto in uno stampo quando di 22 cm di lato imburrato infarinato.  Fate cuocere i brownies a forno già caldo a 180 ° per 35 minuti.
Togliete dal forno, sfornate e lasciate raffreddare.
Servite il dolce dopo averlo tagliato nella classica forma dei brownies! 


2 commenti

lia sacchelli · Aprile 4, 2016 alle 1:39 pm

Quanto tempo si conservano prima di seccarsi un po' e perdere la fragranza?

TrattoriaACasaMia · Aprile 4, 2016 alle 6:01 pm

Fino a 3 giorni sono perfetti! Se pensi di tenerli di più dopo il terzo giorno li metterei in un sacchetto e li conserverei in frigorifero☺️

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.